Giorno 5: Castildelgado – Burgos

(61 km) La prossima volta che sentiro’ utilizzare il termine “pellegrino” in maniera dispregiativa mi incazzero’ come una bestia: i pellegrini, e’ gente con le palle!
Innanzi tutto, loro VANNO, questa e’ la loro caratteristica principale e gia’ questo aspetto li eleva rispetto al resto del mondo che normalmente e’ FERMO. Inoltre, e’ il modo che hanno di ANDARE che va ulteriormente rispettato: loro camminano, lenti, silenziosi, imperterriti. Camminano con il sole e con la pioggia, con scarpe tecniche e con sandali, su strade battute e nel fango, in condizioni favorevoli e avverse, camminano sempre. E lo fanno sottovoce, a testa bassa, senza annunci, senza pubblico ne’ avversari. E hanno sempre un sorriso pronto per chiunque, un augurio e un saluto incoraggiante. Qualita’ rare e notevoli, specie di questi tempi. Ode ai pellegrini!

Oggi finalmente sento di aver smaltito del tutto la fatica della prima tappa. Affronto la strada senza timori e con rinnovate energie. Dopo circa 20 km di leggera salita arrivo al cospetto di un nuovo tratto un po’ impegnativo, ovvero 3 km di strada al 6% di pendenza, in localita’ Villafranca Montes De Oca. Fa molto caldo, il sole “picchia”, riempio le borracce e prima di affrontare la salita mi gioco il mio asso nella manica: la musica!🙂 Per la prima volta dall’inizio del Cammino mi infilo le cuffie e schiaccio play. E’ magia, mi sento dopato, salgo a 10 km all’ora e nel giro di 15/20 minuti mi lascio alle spalle il passo. Vamos!

Da qui in poi e’ una “passeggiata”, se non fosse per il vento potrei anche evitare di pedalare per lunghi tratti. Il vento qui quando soffia soffia forte, anzi fortissimo! Capita come in questo caso, che sia necessario spingere sui pedali anche in discesa. Il vento puo’ rendere ogni tappa una tortura, averlo contro puo’ veramente essere problematico.
Mai come in questo viaggio ho sentito e subito l’influenza degli elementi naturali.

Il tempo peggiora e cade qualche goccia. In breve pero’ arrivo a Burgos, la mia destinazione del giorno: citta’ da 180.000 abitanti, anche questa molto curata e accogliente. Tra i suoi monumenti spicca l’imponente cattedrale…

La citta’ e’ attraversata da un fiume ai margini del quale sono presenti lunghi prati e spazi per attivita’ sportive e ricreative.

Come Pamplona e Logrono, anche Burgos e’ una piacevolissima sorpresa: candidata a citta’ della cultura europea per il 2016, e’ un piccolo grande gioiello. Statue antiche, giardini, fontane, piste ciclabili, monumenti e chiese bellissime… vale veramente la pena di visitarla.

Oggi e’ stata una giornata molto positiva. Sono contento di come sta procedendo il tutto e dei magnifici posti che scopro di giorno in giorno. Il Cammino, per un motivo o per l’altro, non smette mai di stupirmi e Santiago de Compostela e’ sempre piu’ vicino!

Tag: , , , , , , , , ,

2 Risposte to “Giorno 5: Castildelgado – Burgos”

  1. PoZ Says:

    Che pellegrino che sei…!! grande SiR continua a pedalare….

  2. rosanna Says:

    davvero complimenti!!!!!!! molto belle le foto, la relazione è talmente dettagliata ke sembra esser lì!!!!!! buon proseguimento!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: