Giorno 8: Bercianos del Real Camino – Leon

(46 km) Leggenda vuole che i pellegrini durante il loro cammino siano aiutati da un qualcosa di soprannaturale. Loro stessi testimoniano di trovare energie fino a quel momento inimmaginabili e sconosciute. Giurano di sentire una forza estranea che li spinge letteralmente avanti, spesso anche oltre i propri limiti fisici.
Prova inconfutabile di questa tesi, sono le condizioni di alcuni di loro: molti sono di una certa eta’, molti con acciacchi dovuti alla vecchiaia, qualcuno e’ obeso, qualcuno evidentemente fuori forma o comunque non preparato a simili sforzi. Cio’ nonostante, non lasciano trasparire nemmeno il piu’ piccolo segno di abbandono, di rinuncia. Certo, nei loro occhi c’e’ sofferenza, c’e’ stanchezza e a volte sconforto, ma mai titubanza.
Tra loro c’e’ chi zoppica, chi a fine giornata piange, chi si aiuta con un bastone o addirittura con le stampelle (visto coi miei occhi), chi ha zaini cosi grandi e pesanti da camminare storto, chi zaino non ce l’ha, e allora trasporta il proprio bagaglio in scomode sacche o altre soluzioni improvvisate.
Ma ognuno di loro procede con una tale costanza che la maggior parte dei miei amici e coetanei (giovani e in perfetta salute), sono sicuro, non riuscirebbe a stargli dietro!
E potete starne certi, che se di veri pellegrini si tratta, tutti prima o poi, giungono a destinazione.

Quella forza estranea, quella presenza soprannaturale, quel qualcosa in piu’ che spinge il pellegrino verso la meta, si chiama FEDE.
Qui, e’ cosi evidente e tangibile che non si puo’ mettere in discussione il suo infinito potere.

Oggi e’ stata una giornata corta e facile. Ho fatto pochi chilometri rispetto agli altri giorni perche’ volevo fare tappa a Leon, importante citta’ d’arte ricca di monumenti romani e medievali. Questa la bella piazza San Marcos…
(foto panoramica, clicca per ingrandire)

Non si puo’ dire che Leon sia una brutta citta’, ma mi aspettavo di piu’ dopo le visite entusiasmanti di Pamplona, Logrono e Burgos.
Una nota positiva che ho riscontrato in tutte le citta’ spagnole (anche del centro e del sud) e’ la grande vivibilita’, che si manifesta soprattutto nei diffusi spazi verdi, Leon compresa…

Il viaggio procede alla grande e senza intoppi. Mi aspettano un paio di tappe dure in montagna ma le affronto con serenita’. Cerco di godermi ogni singolo giorno, sapendo bene che cio’ che conta non e’ la meta, ma la strada fatta per raggiungerla.

Tag: , , , , , , , ,

Una Risposta to “Giorno 8: Bercianos del Real Camino – Leon”

  1. Michele Says:

    “cio’ che conta non e’ la meta, ma la strada fatta per raggiungerla.”
    grande insegnamento…….lo capì anche Paulo Coelho durante il suo Cammino…….
    un saluto e buon proseguimento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: