Giorno 13:Palais del Rei – Santiago de Compostela

(70 km) Ultimo giorno, oggi arrivero’ al “traguardo”.
La sensazione di cui parlavo ieri, ovvero il dubbio se essere felice o meno di aver raggiunto la meta, ora e’ piu’ forte che mai.
E per la prima volta dall’inizio del viaggio, oggi sento solo il desiderio di arrivare a destinazione. Tutto il resto sembra aver perso importanza.
Non mi interessa piu’ niente, non sento piu’ quell’immenso piacere nell’andare che ho sentito cosi forte nelle due settimane precedenti. Voglio solo completare questi 70 chilometri, che oggi sembrano infiniti, e smontare dalla bici.

Ero convinto che questo giorno sarebbe stato speciale e carico di emozioni, invece si sta rivelando esattamente l’opposto. Mi sento vuoto e apatico, non trovo nessun senso in quello che sto facendo.
Ricordo i discorsi di quegli alpinisti che una volta raggiunta la vetta, si dichiarano dei “conquistatori dell’inutile“. Ecco, naturalmente ridimensionando il tutto, ma oggi anch’io mi sento un po’ cosi.
Quell’entusiasmo che mi ha accompagnato in questi straordinari 800 km, ora che sto arrivando a destinazione, si sta velocemente dissolvendo.

Mi rendo conto che la cosa e’ molto soggettiva e che un altro al posto mio potrebbe provare sensazioni completamente diverse. Mi rendo conto anche che questo non e’ il gran finale che magari ci si aspettava, o che si avrebbe voluto leggere altro: spiacente ma questo non e’ un film. Io racconto cio’ che vivo, nel bene e nel male. La mia coerenza mi impone di non prendere ingiro nessuno, me stesso prima di tutti e poi chi mi legge.

Nonostante questo arrivo sottotono, sono ben consapevole e voglio sottolineare ancora una volta, che questo viaggio mi ha regalato momenti magici ed esperienze uniche, che mi aiuteranno a crescere e che portero’ con me tutta la vita come tatuaggi indelebili…

Entro a Santiago De Compostela a meta’ pomeriggio. Cielo grigio e minaccioso che si sposa perfettamente con il mio stato d’animo. Attraverso la citta’ seguendo le indicazioni del Cammino. Procedo lento, guardandomi intorno e osservando gli altri pellegrini, alla ricerca di qualche sguardo insicuro come il mio. Non ne trovo. Giustamente, sono tutti colmi di gioia ed eccitazione.
Arrivo cosi di fronte alla storica e bellissima Cattedrale…

Chilometro zero. Il viaggio e’ finito.

Alzo gli occhi al cielo e sorrido. La mia testa e’ lontana da qui… sta gia’ pensando al prossimo viaggio!😉

Tag: , , , , , , ,

7 Risposte to “Giorno 13:Palais del Rei – Santiago de Compostela”

  1. Raika Says:

    E bravo Matteo! Complimenti davvero. Viaggiare in bicicletta ti permette di vedere le cose in modo davvero diverso, è un’esperienza che consiglio a tutti. Ora riposati e pensa alla prossima meta. Ciao Raika

  2. il rrobby Says:

    C-O-M-P-L-I-M-E-N-T-I .
    e bravo perchè il commento assolutamente inusuale, è in linea, diverso dal solito e cmq spiegato e motivato, mi auguro anch’io d’arrivare !
    ciao,
    potrai mai pubblicare o inviare dettagli del viaggio , ostelli e altro utili per chi sta per partire ?

  3. Luna Says:

    Pieve di Cadore .
    Profumo di fiori d’acacia entra dalla porta finestra aperta della terrazza.
    E’ un profumo dolce che a tratti si mischia con quelli balsamici delle resine dei pini e abeti intorno casa. Aspiro,respiro profondamente ,espiro.
    Vedo fragoline rosse lucide far capolino tra le foglie,una in bocca mentre la polpa si spalma tra lingua e palato e ad occhi chiusi il sapore dolce-asprigno arriva alla testa…..bello quello che scrivi,e sopratutto sincero,vero.Spero come già scritto da altri che lascerai tracce dettagliate di questo tuo percorso per i “naviganti ” che vorranno inoltrarsi sullo stesso cammino.mi hanno già regalato una guida,penso sia piu’ interessante quella vista dai tuoi occhi.Ciao e buon ritorno in Cadore Luna

  4. matteogracis Says:

    Grazie dei commenti! Fanno piacere.
    @ Luna: che bel commento, grazie! Una Luna di Pieve, mmm non mi viene in mente nessuna Luna. Fatti riconoscere, se non qui almeno in privato.

    Riguardo dettagli di viaggio ecc, ho inserito da poco una serie di info utili e consigli. Dalla homepage del blog, in alto a destra, ci sono tutti i link.
    (La pagina “Info e Consigli utili” non e’ ancora completa, la finiro’ i prossimi giorni). Buon viaggio, ovunque voi andiate!😉

  5. -Ivan84- Says:

    Ciao Matteo sono capitato nel tuo blog così per caso…Sai che per poco non ci siamo incrociati lungo il cammino! Io sono partito l’uno giugno (assieme ad altri 3 compagni) e abbiamo piazzato la bandiera a Santiago il 12! Mentre il 14 siamo arrivati a Finisterre…ovviamente come te in bici! Comunque complimenti per i tuoi viaggi belli e interessanti per me questo è stato il primo e spero di farne altri magari prenderò spunto dai tuoi! Intanto buona fortuna per le tue prossime avventure!

  6. Piero Giuliotti Says:

    Complimenti per il viaggio ed il suo racconto. E’ mia intenzione cimentarmi nell’impresa la prossima seconda metà di giugno. Vado in bici, partiro’ con la mia mountain bike con battistrada poco tacchettato . Ti chiedo se è possibile alternare strada con tratti sterrati ? Vorrei partire da Roncisvalle. Dal tuo racconto mi è parso difficile arrivare a Santiago in 10 giorni, è così? Complimenti di nuovo

  7. Elio Says:

    Ho letto…. Grazie. Farò tesoro delle informazioni in vista del prossimo Giugno quando inizierò il mio cammino!
    Grazie ancora

    Elio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: