Posts Tagged ‘Santiago De Compostela’

Giorno 13:Palais del Rei – Santiago de Compostela

9 giugno 2011

(70 km) Ultimo giorno, oggi arrivero’ al “traguardo”.
La sensazione di cui parlavo ieri, ovvero il dubbio se essere felice o meno di aver raggiunto la meta, ora e’ piu’ forte che mai.
E per la prima volta dall’inizio del viaggio, oggi sento solo il desiderio di arrivare a destinazione. Tutto il resto sembra aver perso importanza.
Non mi interessa piu’ niente, non sento piu’ quell’immenso piacere nell’andare che ho sentito cosi forte nelle due settimane precedenti. Voglio solo completare questi 70 chilometri, che oggi sembrano infiniti, e smontare dalla bici.

Ero convinto che questo giorno sarebbe stato speciale e carico di emozioni, invece si sta rivelando esattamente l’opposto. Mi sento vuoto e apatico, non trovo nessun senso in quello che sto facendo.
Ricordo i discorsi di quegli alpinisti che una volta raggiunta la vetta, si dichiarano dei “conquistatori dell’inutile“. Ecco, naturalmente ridimensionando il tutto, ma oggi anch’io mi sento un po’ cosi.
Quell’entusiasmo che mi ha accompagnato in questi straordinari 800 km, ora che sto arrivando a destinazione, si sta velocemente dissolvendo.

Mi rendo conto che la cosa e’ molto soggettiva e che un altro al posto mio potrebbe provare sensazioni completamente diverse. Mi rendo conto anche che questo non e’ il gran finale che magari ci si aspettava, o che si avrebbe voluto leggere altro: spiacente ma questo non e’ un film. Io racconto cio’ che vivo, nel bene e nel male. La mia coerenza mi impone di non prendere ingiro nessuno, me stesso prima di tutti e poi chi mi legge.

Nonostante questo arrivo sottotono, sono ben consapevole e voglio sottolineare ancora una volta, che questo viaggio mi ha regalato momenti magici ed esperienze uniche, che mi aiuteranno a crescere e che portero’ con me tutta la vita come tatuaggi indelebili…

Entro a Santiago De Compostela a meta’ pomeriggio. Cielo grigio e minaccioso che si sposa perfettamente con il mio stato d’animo. Attraverso la citta’ seguendo le indicazioni del Cammino. Procedo lento, guardandomi intorno e osservando gli altri pellegrini, alla ricerca di qualche sguardo insicuro come il mio. Non ne trovo. Giustamente, sono tutti colmi di gioia ed eccitazione.
Arrivo cosi di fronte alla storica e bellissima Cattedrale…

Chilometro zero. Il viaggio e’ finito.

Alzo gli occhi al cielo e sorrido. La mia testa e’ lontana da qui… sta gia’ pensando al prossimo viaggio! ūüėČ

Annunci

Giorno 12: Sarria – Palais del Rei

6 giugno 2011

(45 km) Immaginavo che dopo la giornata di ieri (O Cebreiro), le grandi salite fossero finite. Immaginavo male!¬†Quella di oggi, che doveva essere una tappa facile, si e’ rivelata una tra le piu’ impegnative.
L’uscita da Sarria inizia subito con una serie di rampe ripide. Suggestivi alcuni murales sul Cammino…

Questa e’ una zona collinare, quindi si sale e si scende, si sale e si scende, in continuazione. E quando si sale, si sale “di brutto”! Oggi poi ha piovuto tutto il¬†santo¬†giorno. Una giornataccia insomma.

A meta’ giornata attraverso il piccolo comune di Portomarin, che nacque e si svilupp√≤ in corrispondenza di un ponte romano, le cui rovine sono ancora visibili quando l’acqua del bacino di abbassa.

Sono vicino alla meta, mancano solo 70 km alla fine del Cammino e non lo so, se essere felice o no di questa cosa. E’ una sensazione strana e difficile da spiegare: ci ragionero’ domani, direttamente da Santiago De Compostela!

Dettagli di viaggio

17 maggio 2011

La difficolt√† principale nell’organizzazione del viaggio √® stata trovare il modo per arrivare in tempi ragionevoli a St. Jean Pied de Port, ovvero il punto di partenza originale del Cammino di Santiago. Molti raggiungono questa piccola localit√† del sud della Francia con il treno: da Milano sono necessarie 10 ore e mezza (via Parigi) oppure 13 ore (via Ginevra) per giungere a Bayonne, da dove partono diversi autobus e treni che in circa 1 ora portano a¬†St. Jean Pied de Port.

Dopo varie ricerche su siti web e forum di viaggiatori, ho trovato la soluzione per me ideale: partirò il 25 maggio 2011 con un volo Ryanair da Bologna alle 15:55 e arriverò a Bordeaux (Francia) alle 17:50. Da qui ripartirò con un treno (già prenotato su questo sito) alle 19:04 e arriverò a Bayonne alle 20:46. Volo di sola andata con bagaglio speciale (bicicletta) e assicurazione: 105 euro. Lì cercherò un autobus oppure in alternativa dormirò a Bayonne e la mattina seguente alle 8:18 prenderò un treno che mi porterà in 1 ora e 15 minuti a St. Jean Pied de Port (orari treni su questo sito), dove finalmente monterò in sella!

Il viaggio di ritorno √® molto pi√Ļ semplice in quanto da Santiago de Compostela c’√® un volo diretto Ryanair per Orio al Serio (Bergamo-Milano). Ho gi√† acquistato il biglietto, datato 10 giugno 2011, ore 20:10, arrivo previsto per le 23:00.¬†Volo di sola andata con bagaglio speciale (bicicletta) e assicurazione: 138 euro.

Ora mi sto organizzando per attrezzare bene la bicicletta, ridurre al minimo l’equipaggiamento (vestiti, libri, ecc) e per l’imballaggio/trasporto del mio mezzo a due ruote (qui alcune info utili a riguardo). Nei prossimi giorni pubblicher√≤ un post a riguardo.

– 8 giorni alla partenza: non vedo l’ora di essere on the road!¬†